domenica 27 gennaio 2008

Io non dimentico

Aaron era ebreo, Ismet era rom , Libero era anarchico, Rudolph era omosessuale...
Tutti passati sotto l'insegna "Arbeit macht frei" e poi come polvere in un camino.
Non accontentiamoci di un giorno della memoria per giustificarne altri trecentosessantaquattro di oblio.
Imprimiamo il ricordo di quello che è stato e il rifiuto di qualsiasi discriminazione, senza alcuna amnesia, nella nostra carne come i numeri sugli avambracci dei deportati.


Nessun commento:

L'accalappiaPOST

La confraternita dell'uva