giovedì 14 maggio 2009

Feticisti di tutta Italia unitevi!


Il volume «The bondage clinic». e altri prodotti dall’editore Glittering Images saranno in mostra in uno stand del Salone del libro di Torino per far conoscere il “Carpediem”, un vero e proprio sexy-shop specializzato nel genere fetish.

«Un porno-shop in Fiera? Ma scherziamo?» si saran detti gli organizzatori che, pur di scongiurare lo «scandalo», hanno lavorato su lessico e denominazioni, com’è naturale in un quello che si presume essere un "tempio della parola". Risultato: banditi «porno» e «sexy», è rimasto il tecnico «fetish», liberalizzando così immagini esplicite, manette, collari ecc...

Ma non stupitevi. Il genere è veramente di tendenza.
Più fetish di così?


Foto in CC da http://www.flickr.com/photos/batrace/



5 commenti:

g ha detto...

Evviva!
Nel cinemascope delle cacchiate quotidiane, in cui qualsiasi parola equivale qualsiasi altra, amo sempre più le piccole resistenze, magari inutili, magari non determinanti un tubex, magari passeggere, ma almeno divertenti. Pregasi dare un'occhiata all'indirizzo che fra un po' scrivo. Trattasi di metodo di autofinanziamento dellla lista "Sinistra per Capannori": candidati in primis mettono a dosposizione proprie competente per piccoli servizi, in stile "banca del tempo". Geniale il titolo: "Governo e rigoverno", i servizi offerti danno una vaga idea di come si potrebbe star bene con meno, di un patrimonio umano che tantissime volte io non riesco a vedere.
Pregasi notare il servizio n.9.
Ciao Robbe'

g ha detto...

...cacchio... avevo dimenticato il link:
http://www.sinistrapercapannori.it/download.asp?F=public/FIERA%20500kb.pdf

Stefi ha detto...

...accidenti mi sono persa la tua segnalazione altrimenti sarei andata di corsa al Salone del libro...inoltre che ne pensi, in tema di candidature, di sostenere la proposta di quella di Totti al Nobel per la letteratura??...
;-)
Ciao a presto.

roberto c. ha detto...

Ciao g (sempre più sintetico nei tuoi nick!)

Sembra proprio che ironia e fantasia non manchino nella sinistra della lucchesia...
Peccato la distanza perchè la fiera in questione sembra proprio una cosa simpatica.

Per quanto riguarda lo "star bene con meno" penso sia espressione di uno star bene dentro, di un equilibrio interiore e non perdo mai la speranza che certe crisi della società capitalistica spingano finalmente alla ricerca della felicità nelle piccole cose...

Roberto

roberto c. ha detto...

Ciao Stefi

Beh "er pupone" Nobel per la letteratura potrebbe essere perfetto. D'altronde come dice lui "'na favola!" non lo dice nessuno...

Roberto

P.S. Sarà la mia debolezza nei confronti della "maggica Roma" ma con Totti divento sempre più indulgente che con altre espressioni d'ignorante incontinenza.

L'accalappiaPOST

La confraternita dell'uva