venerdì 22 aprile 2011

Il palazzinaro e Montesqieu

Al palazzinaro, si sa, non piacciono l'equilibrio e l'eleganza in architettura.
Nemmeno nelle ristrutturazioni istituzionali.


E allora una demolizione del potere giudiziario quauna sopraelevazione di quello legislativo  , qualche picconatina a colpi di fiducia sotto il controllo dell'esecutivo, et voilà, l'elegante edificio dei nostri padri è trasformato in abituro... 

Nessuna Bauhaus, nemmeno un più italico Razionalismo. 


Solitario, nel mausoleo dell'Italia che fu, in mezzo alle rovine, il monumento funebre a Montesquieu.

Nessun commento:

L'accalappiaPOST

La confraternita dell'uva